Newsletter

Archivi

Piadina Cup 2008.

Un breve resoconto del Piadina Cup 2008.

Quest’anno haimè abbiamo avuto meno partecipanti dello scorso anno, complice il mancato “gemellaggio” con le iniziative del BMW Club Italia “Extreme Rider” e G.A.M che non hanno avuto luogo, e il maltempo che ci ha fortemente penalizzato nella giornata di Domenica.
Colgo l’occasione per ringraziare tutti i partecipanti alle due giornate, Nestor, Monica e Simona della concessionaria Riders, Gabriele (Vicepresidente) e Gianluca (Webmaster) per l’indispensabile aiuto prestatomi nell’organizzazione dell’evento.
Iniziamo nella serata di Sabato 17 con la cena presso il Grand Hotel Terme di Castrocaro, splendida la cornice, che ha parzialmente sopperito alla qualita (solo discreta) delle pietanze.
Ecco il menù della serata:

Nella foto sono con Felice Alfonsi del BMW Motorrad Club Palermo, che si è sobbarcato il viaggio in solitaria per partecipare al nostro raduno.
Fulgido esempio a quei soci che nella mattina successiva pur abitando nei dintorni ci hanno raggiunto in auto, o peggio ancora si sono rigirati nel letto ;-)

Il nostro gradito sponsor, ricordate di aprire un C/C mi raccomando.

Come si può notare il vino era ottimo.


I partecipanti, pochi ma buoni, e la preziosa special che purtroppo verrà riportata al BOX.


Buon sangue non mente.


Ma oggi la preferenza di Sofia andava alla “verdona”


L’arrivo a Brisighella sotto l’acqua (gli striscioni non erano per noi ma per la BMW di F1)


Spuntino offerto dalla Proloco.


L’arrivo al ristorante sotto una pioggia battente.


Il bucato steso ad asciugare.


Quando si mangia bene ci si dimentica dei guai, e poi ha vinto Vale !!!!!!!!!


Finalmente il cielo si apre, si può riparire alla volta del Museo Parilla.


Foto di gruppo degli intrepidi partecipanti.


L’arrivo nella bella casa del Signor Bruno Baccari che ospita l’unico museo dedicato alle Moto Parilla.


Anche se non abbiamo fatto altro che mangiare un buchino lo si trova sempre, buonissimi i biscotti!!!


Gabriele intrattiene il Signor Baccari (con il gillet) parlando delle sue conquiste femminili, pare che usasse colpire le fanciulle con una clava per poi trascinarle in una grotta, e possederle.


L’interno del museo, rimaniamo colpiti dall’ambientazione e dalla qualità delle moto, mai vista una collezione privata così bene osposta in casa.


Consegniamo per ricordo una T-shirt del Club al signor Baccari, veramente poca cosa vista la cortesia usataci.


Mentre gli altri partecipanti proseguono il giro, i sidecaristi volgono la prua verso casa, i pargoli sono cotti.
Grazie a tutti, e ci vediamo per la 7°Edizione del Piadina Cup nel 2009.
Lamps Stefano.

I commenti non sono attivi